E-grocery in Italia: opportunità e sfida

Home E-grocery in Italia: opportunità e sfida
E-grocery in Italia: opportunità e sfida

Grocery: il futuro della GD si chiama e-commerce.

Addio negozi offline. In futuro faremo acquisti con un semplice click sul nostro smartphone, incluso l’acquisto presso i negozi di alimentari (Grocery Stores). Se per alcune categorie di prodotti questo scenario è già reale, nel settore del largo consumo l’abitudine di acquistare online è meno radicata, soprattutto nel nostro Paese.

I dati Nielsen, pubblicati nel report intitolato “Future opportunities in FMCG e-commerce“, evidenziano che il commercio on line dei prodotti di largo consumo sta crescendo a ritmi vertiginosi in tutto il mondo. A doppia velocità rispetto al classico commercio “fisico”, con incrementi di quasi il 20% ogni anno. Di questo passo, nel giro di pochi anni la spesa online e le vendite di alimentari e detergenza on line svilupperanno un giro d’affari globale pari a 400 miliardi di dollari: un valore impressionante per il grocery market.

Grocery shopping: i fattori trainanti della crescita dell’e-commerce

Grocery shopping: i fattori trainanti della crescita dell’e-commerce
Grocery shopping: i fattori trainanti della crescita dell’e-commerce

Il Grocery shopping ha seguito la tendenza globale dell’e-commerce e ha visto una crescita significativa, sostenuta da diversi fattori trainanti. In primo luogo, internet e gli smartphone sono diventati parte integrante della vita di molte persone, rendendo l’accesso ai negozi online più facile e conveniente che mai. Inoltre, la sempre maggiore diffusione dei conti correnti online ha spinto l’adozione dei pagamenti digitali, facilitando ulteriormente gli acquisti online. La maggiore efficienza dei servizi di consegna a domicilio ha anche contribuito a rendere l’e-commerce una scelta allettante per molti consumatori.

Gli stessi consumatori hanno avuto un ruolo importante nell’impulsare la crescita dell’e-commerce. La ricerca di risparmio, unita all’opportunità di fare acquisti sicuri e veloci, ha spinto molti a preferire l’esperienza di shopping online. Inoltre, i ritmi frenetici del lavoro e lo stile di vita accelerato hanno reso l’e-commerce una soluzione comoda per risparmiare tempo prezioso.

Prodotti Italiani Bell Italia

Grocery Store: Come la Pandemia ha Cambiato gli Acquisti

Tutto ciò è stato amplificato dalla pandemia globale Covid-19, che ha causato un cambiamento radicale nelle abitudini di vita delle persone. Dall’oggi al domani, attività come concerti, cinema, attività fisica in palestra, cene al ristorante e aperitivi con amici sono stati sostituiti da interazioni virtuali e ordinazioni online. Il lavoro da casa, lo smart working, e la scuola a distanza sono diventati la nuova normalità.

Il disagio del mantenere le distanze, le limitazioni di accesso alle attività commerciali e le relative paure dei contagi, il dover indossare la mascherina in un centro commerciale ha reso difficile l’esperienza d’acquisto ed ha cambiato in pochissimo tempo le abitudini di spesa di interi Paesi.

Abbiamo assistito, ad un boom degli e-commerce e delle vendite online. È evidente che le attività economiche come i food supermarket debbano adeguarsi velocemente ed essere flessibili per soddisfare le nuove esigenze del pubblico.

Secondo l’analisi di Nielsen, già oggi in Europa un consumatore su quattro si rivolge adi dei grocery stores on line per i propri acquisti di prodotti di largo consumo. La Gran Bretagna è al primo posto fra i Paesi dove l’abitudine di acquistare FMCG on line sui grocery shop è più diffusa, seguita da Francia e Svizzera. Al quarto posto troviamo l‘Italia.

L’ e-grocery stores in Italia: opportunità e sfida

L’ e-grocery in Italia: opportunità e sfida
L’ e-grocery in Italia: opportunità e sfida

Secondo l’autorevole Osservatorio del Politecnico di Milano, attualmente l’e-commerce in Italia sviluppa un giro d’affari di circa 31 miliardi di euro. Di questi, appena il 4% (equivalenti a 812 milioni) è rappresentato dallo shop grocery. Numeri non certo entusiasmanti, ma il dato di rilievo è il +37% del 2017 rispetto all’anno precedente.

Ciò significa che l’ e-grocery in Italia sta crescendo a ritmi vertiginosi. Dati confortanti arrivano anche food retailers on line di food italiano all’estero. Sebbene Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti siano molto più “evolute” nell’export digitale grazie ai grocery store (il loro tasso di penetrazione della spesa on line si attesta intorno all’8%, contro lo 0.5% dell’Italia), e sebbene solo il 7% del food italiano esportato venga venduto on line, si stima che entro il 2020 l’ e – grocery in Italia raggiungerà quota 6 miliardi di euro su un totale di 50 miliardi complessivamente esportati.

Grocery Store ed export Digitale

L’export digitale è sicuramente una grande opportunità per un “Italian grocery stores”, ma rappresenta anche una sfida verso un futuro ormai prossimo. Vendere on line prodotti alimentari o beni di largo consumo, soprattutto all’estero, vuol dire dotarsi di sistemi evoluti ed efficienti per la vendita, ideare strategie di marketing digitale, migliorare e velocizzare la logistica.

Richiede investimenti, risorse, idee nuove, ma per le aziende capaci di adattarsi al nuovo trend le soddisfazioni sembrano assicurate.

Bell Italia e l’export digitale

Grocery Store: il futuro della GD si chiama e-commerce.
Grocery Store: il futuro della GD si chiama e-commerce.

Noi di Bell Italia siamo ed eravamo già proiettati al futuro. Il nostro sito www.bell-italia.com, completamente ripensato e ridisegnato è un marketplace evoluto. Permette a tutti i clienti, come per esempio i grossisti alimentari, con pochi click, di visualizzare le nostre offerte, le foto dei prodotti in alta risoluzione, consultare le schede tecniche, immettere nuovi ordini e conoscere in tempo reale la disponibilità della merce e lo spazio occupato all’interno del container.

Questo vantaggioso strumento non solo facilita la vita dei nostri clienti, ma offre anche nuove opportunità legate alla spesa, inclusi i groceries.

Da poco inoltre abbiamo lanciato la nuova piattaforma dedicata ai vini italiani più conosciuti e consumati in Italia e in tutto il mondo: ItalianWineLover. Una piattaforma che permette di selezionare i vini in base alle categorie di apparenza come Vino Rosso Italiano oppure Vini Pugliesi, vedere foto e schede tecniche ed allestire il proprio ordine con un minimo di soli 30 cartoni misti anche di tipologie e marchi differenti tra loro.

Il tutto, accompagnato dalla nostra consolidata efficienza in termini di documenti per l’esportazione, logistica e customer care. Foto e video in diretta durante i carichi, invio di campionature omaggio per far conoscere e testare i nuovi prodotti del mercato, assistenza e supporto post vendita.

Insomma, il meglio del food e no food italiano sempre più conveniente e sempre più facile da reperire nei magazzini e sugli scaffali dei grocery stores di tutto il mondo.

Pubblicato in News
Prodotti Italiani Bell Italia
Marco Amato
Marco Amato
I have been with Bell Italia since 2017, today I am the Marketing Manager. I bring with me almost twenty years of experience as a commercial in the food and non-food sectors and a great passion for Made in Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *